Tessuti ignifughi per interni: cosa sono, quando usarli – Guida sui tessuti per arredamento parte III

Tessuti ignifughi per interni: cosa sono, quando usarli – Guida sui tessuti per arredamento parte III

Proseguiamo la nostra guida ai tessuti d’arredamento parlando dei tessuti ignifughi (trovi qui le spiegazioni sui tessuti naturali e qui le spiegazioni sui tessuti sintetici).

I tessuti ignifughi sono tessuti che hanno un’elevata resistenza al fuoco.

Tessuti ignifughi e ignifugazione

I tessuti ignifughi possono appartenere a due macrogruppi: o non bruciano affatto quando esposti alla fiamma oppure, più frequentemente, bruciano solo quando la temperatura supera una certa soglia e/o  bruciano lentamente, ostacolando il divagare dell’incendio. Per questo si parla spesso di tessuti fuocoritardanti.

I tessuti ignifughi possono avere due nature: o sono tessuti di per sé ignifughi (ossia ignifughi in virtù della loro composizione e struttura chimica) oppure sono tessuti normalmente infiammabili sottoposti ad appositi trattamenti di ignifugazione che consistono nell’aggiunta di sostanze quali solfato di ammonio, sali di ammonio, sodio borato etc.

Alcune di queste sostanze, quando esposte a fiamma, vetrificano il tessuto oppure lo fanno carbonizzare senza generare fiamma oppure generano anidride carbonica o ammoniaca, per cui non solo non propagano l’incendio ma anzi possono ridurne la portata.

Un altro problema dei tessuti infiammabili, è che il loro bruciare può generare fumi tossici, che disturbano la vista e la respirazione; al contrario alcuni tessuti ignifughi o fuocoritardanti non generano alcun fumo tossico; questo aspetto è molto importante perché, durante gli incendi, spesso si rimane vittima non delle fiamme ma dei fumi.

Generalmente i tessuti naturali sono poco infiammabili (anche se non ignifughi), mentre quelli sintetici e quelli artificiali prendono facilmente fuoco. Ad es. i tessuti artificiali derivati dalla cellulosa (es. fibra di Cupro, viscosa, acetato etc.) bruciano rapidamente. Non mancano le eccezioni:
alcuni tipi di poliestere sono “naturalmente” ignifughi, poiché la loro stessa struttura chimica non li fa bruciare.

Tessuti ignifughi nella prevenzione degli incendi

tessuti ignifughi per evitare incendi

E’ quasi superfluo sottolineare quanto la resistenza al fuoco sia importante per i tessuti utilizzati in strutture e luoghi aperti al pubblico (alberghi, ristoranti, pensionati, cinema, palestre, scuole etc.) tant’è che l’utilizzo di materiali e tessuti ignifughi è regolato dalla legge.

tende ignifughe per locale pubblico

tende ignifughe per locale pubblico RIF: TC388

tende doppiate in velo ignifugo su bastoni in ferro battuto

tende doppiate in velo ignifugo su bastoni in ferro battuto RIF: TC386

tende a pannelli su misura in etamine ignifuga per agenzia immobiliare

tende a pannelli su misura in etamine ignifuga per agenzia immobiliare RIF: TC536

tende oscuranti ignifughe per scuola in Toscana

tende oscuranti ignifughe per scuola RIF: TC547

Nelle strutture pubbliche e recettive, l’uso di tessuti ignifughi non si limita ai tendaggi, ma si estende anche ai rivestimenti per divani, sedie e materassi nonché alla biancheria da letto e da bagno.

Tessuti ignifughi per abitazioni

I tessuti ignifughi possono però essere usati anche nelle abitazioni, soprattutto in cucina o in locali in cui c’è la presenza di fiamma viva (ad esempio per la presenza di un camino) ma anche in case abitate da fumatori o da anziani; infatti anche una piccola dimenticanza può generare gravi conseguenze.

Oggigiorno si ricorre maggiormente a tessuti ignifughi nelle abitazioni private anche grazie al fatto che si trovano tessuti ignifughi esteticamente gradevoli a prezzi più competitivi.

Per controllare la reazione di un tessuto alle fiamme bisogna visionare il codice abbinato al tessuto, spesso presente sulla sua etichetta.

La certificazione di garanzia ignifuga può avere durata variabile: da un anno a tutta la vita del prodotto.

In ogni caso è fondamentale lavare il tessuto ignifugo seguendo strettamente le indicazioni, pena la possibile riduzione o eliminazione del trattamento ignifugo. Alcuni tessuti, infatti, non sono lavabili in acqua ma solo a secco. I tessuti C1 con manutenzione A, mantengono le proprietà ignifughe anche quando lavati con acqua, a differenza dei tessuti C1 senza manutenzione.

Inoltre, poiché sulla tenuta ignifuga influiscono anche gli agenti atmosferici, può essere necessario anche un controllo periodico da parte di un tecnico.

Ecco qualche esempio di realizzazioni in tessuto ignifugo.
Per ingrandire la fotoclick col mouse da computer, tap col dito da smartphone. Se ti piace qualche realizzazione e vuoi richiedercela, segna il codice di riferimento (RIF) per comunicarcelo.

Compila il form contatti per ricevere informazioni, consulenze o preventivi gratis sulle tende ignifughe oppure contattaci in modo ancora più comodo su WhatsApp (339 3401813)!

Gani Tende