Guida ai tessuti per arredamento, parte II: tessuti sintetici e artificiali

Guida ai tessuti per arredamento, parte II: tessuti sintetici e artificiali

Nella prima parte della nostra guida ai tessuti per arredamento, abbiamo chiarito che i tessuti sono di tre tipologie principali (naturali, artificiali e sintetici).

Abbiamo inoltre descritto le caratteristiche di alcuni dei principali tessuti naturali (lino, cotone, lana, seta, canapa e juta).

Passiamo adesso a descrivere caratteristiche, vantaggi e svantaggi dei tessuti per arredamento artificiali e sintetici, continuando la nostra guida ai tessuti per arredamento.

Ricordiamo che i tessuti artificiali sono ottenuti con un procedimento chimico da elementi che esistono già in natura (ad esempio la cellulosa), mentre i tessuti sintetici non hanno alcuna derivazione naturale.

I tessuti artificiali, in genere, assorbono molto l’umidità e faticano ad asciugare ma sono più traspiranti e antistatici di quelli sintetici; i tessuti sintetici hanno caratteristiche molto diverse tra loro.

Come i tessuti naturali, anche i tessuti sintetici sono molto numerosi, per cui non sarà possibile descriverli tutti, ma ci concentreremo sui principali, fermo restando che nei nostri punti vendita in Toscana potrai approfondire l’argomento e scoprire anche altri tessuti.

Come sempre, ogni spiegazione è corredata da foto di vere realizzazioni di Gani per i suoi clienti. Se ce ne è qualcuna che ti piace, segna il codice di riferimento (RIF) per chiederci info o effettuare un ordine.

– Tessuti per interni in alcantara: eleganza senza tempo

L’Alcantara assomiglia al camoscio ma è in realtà un tessuto sintetico.

Molto resistente, morbido e dall’aspetto cangiante, è disponibile in moltissimi colori e lavorazioni (stampe, ricami, goffratura o anche intagli a laser, soprattutto per le tende). Può essere trattato per diventare ignifugo.

Per questi suoi pregi l’Alcantara viene spesso utilizzato per gli interni di automobili e imbarcazioni e per l’arredamento d’interni, in particolare per divani, poltrone, sedie e puff. Meno frequentemente viene usata per realizzare le tende da interni, anche se, come abbiamo detto, ne esistono alcuni modelli, soprattutto realizzate con intagli a laser. Le tende in Alcantara con intagli a laser sono originali ed eleganti, adatte a case moderne o comunque con tocchi hi-tech.

Svantaggi: non è molto economico e richiede una certa manutenzione.

Manutenzione dell’Alcantara

Anzitutto va spolverato delicatamente e spesso con una spazzola o un panno asciutto o, meno frequentemente, con un panno bagnato ma sempre bianco, in modo da non trasferire il colore sull’Alcantara, evitando sempre l’ausilio di apparecchi a vapore.

Se si verificano delle macchie, è meglio intervenire subito, prima che la macchia si secchi, rimuovendo il più possibile la sostanza e poi trattando la macchia in modo diverso a seconda della sua natura (ad esempio sangue e uovo vanno trattati con acqua fredda). In generale non bisogna strofinare la macchia “a secco” perché in questo modo non si fa altro che farla espandere.

L’Alcantara è lavabile in lavatrice ma a 30 gradi, con sapone delicato, senza centrifuga e senza candeggio. La stiratura va effettuata preferibilmente interponendo un panno bianco tra l’Alcantara ed il ferro da stiro.

asta più cuscini in alcantara per testata letto

asta più cuscini in Alcantara per testata letto RIF: CA38

Alcantara e…gatti!

Il tuo gatto, pur avendo a disposizione un tiragraffi, preferisce affilarsi le unghie sul divano? Non devi per forza rassegnarti a un divano malmesso: la soluzione sta in un rivestimento in Alcantara o in altro tessuto simile. Infatti la maggior parte dei gatti “snobba” i tessuti in Alcantara o simili perché troppo lisci e senza appigli per le unghie!

Per rinnovare il tuo salotto, chiedici un divano Gani rivestito in Alcantara o, se la struttura è ancora buona, dei rivestimenti su misura per i tuoi cuscini: il tuo divano tornerà nuovo ed elegante!

divano marca gani fatto a mano in massello e piume colore bianco con cuscini

divano by Gani fatto a mano in massello e piume RIF: CA45

rivestimento divano sfoderabile e cuscini

rivestimento divano sfoderabile e cuscini RIF: CA58

rivestimento divano su misura con cuscini coordinati

rivestimento divano con cuscini RIF: CA9

– Tessuti per interni in microfibra

La microfibra è una fibra di derivazione sintetica o artificiale (a seconda della composizione) la cui qualità dipende dalla sottigliezza delle fibre: più sono sottili, più il tessuto che se ne ricava è pregiato.

Vantaggi della microfibra

Dalla microfibra si ricava un tessuto impermeabile, leggero, resistente allo sporco, resistente ai lavaggi ad alte o medie temperature purché senza ammorbidenti e candeggina.

Morbida e traspirante, disponibile in tantissimi colori, la microfibra è antiacaro e anallergica, tanto che viene usata anche per realizzare indumenti intimi.

Nell’arredamento, la microfibra, col suo aspetto scamosciato e vellutato, è spesso usata per il rivestimento delle sedute, anche perché ha un prezzo inferiore a quello dell’Alcantara.

Anche la microfibra può essere utilizzata per il rivestimento di divani e letti se in casa ci sono gatti. Come già spiegato per l’Alcantara, i gatti tendono a ignorare questo tipo di tessuti che non presenta appigli per le unghie.

Manutenzione della microfibra

La microfibra non va esposta troppo al sole.

Inltre è elettrostatica, per cui attira ed assorbe la polvere
ed i peli degli animali (è per questo che viene utilizzato per realizzare gli appositi pannetti antipolvere).

Se si macchia, andrebbe pulita prima che la macchia secchi. 

E’ comunque facilmente lavabile in lavatrice oppure, se si tratta di rivestimenti non sfoderabili, spolverata con l’aspirapolvere. Tra gli svantaggi troviamo il fatto che di solito non viene stampata ed è di un solo colore.

composizione-microfibra-ganitende-blog

– Tessuti per interni in Bemberg o Fibra di Cupro

Il Bemberg o Cupro è una fibra artificiale cellulosica che deriva dalla lavorazione della peluria che riveste i semi di cotone.

Il Cupro è resistente, antistatico, quindi non attira la polvere, ed esteticamente gradevole: al tatto somiglia alla seta, è scivoloso, fluido, lucido e viene tinto in molti colori, anche brillanti.

Essendo liscio, tende a non irritare la pelle per sfregamento. Inoltre dopo il lavaggio non trattiene il detergente.

La Fibra di Cupro è adatta a realizzare fodere, rasi, taffettà, velluti e damaschi.

La fibra di Cupro non è stata amata dagli ecologisti poiché la sua produzione ha un sensibile impatto ambientale, ma  questo si è molto ridotto in seguito ai progressi produttivi degli ultimi anni, tant’è che il Cupro è stato definito “seta ecologica”. A differenza della seta, è facilmente infiammabile.

fibra di cupro tessuto

– Tessuti per interni in viscosa o raion

La viscosa una fibra artificiale che deriva dalla cellulosa e che viene spesso mescolata al cotone.

Dalla viscosa si ricava un tessuto morbido che al tatto può assomigliare alla lana, alla seta o al cotone, a seconda del tipo di lavorazione.

La viscosa ha una lucentezza serica, tanto che viene chiamata “seta artificiale”. Per questi motivi, la viscosa è spesso scambiata per un tessuto naturale mentre, anche se derivata da cellulosa, è comunque una fibra artificiale, tant’è che viene ignorata dalle tarme.

La viscosa ha una resistenza media agli strappi, tende a gualcire facilmente e talvolta è soggetta al restringimento quando lavata in acqua. In ogni caso si consiglia di lavarla a temperature delicate, senza centrifuga e senza ammorbidente.

Non tiene molto bene le cuciture ma per le tende il problema è minimo poiché le sollecitazioni sono inferiori a quelle che si hanno indossando un capo ed anche il lavaggio avviene con minor frequenza. A differenza della seta è infiammabile.

Le tende in viscosa sono esteticamente gradevoli ed eleganti, e rappresentano un’alternativa economica alle tende di seta.

tenda in viscosa stampata doppiata con velo e montata su bastone in acciaio

tenda in viscosa stampata doppiata con velo e montata su bastone RIF: TC418

– Tessuti per interni in acetato

E’ una fibra artificiale derivata dalla cellulosa. L’acetato è lucido, morbido (al tatto somiglia alla seta), fluido, elastico, facile da tingere in colori brillanti, non gualcisce e non è attaccato dalle tarme. Non si restringe, non stinge durante il lavaggio e asciuga in fretta.

Tra gli svantaggi troviamo il fatto che è abbastanza elettrostatico, dunque non respinge la polvere, e che non sopporta bene le sfregature. Assomiglia alla seta ma è più pesante e, a differenza di quest’ultima, facilmente infiammabile. Inoltre va lavato a basse temperature, possibilmente a mano, e stirato solo se strettamente necessario. Se viene smacchiato con prodotti contenenti acetone, l’acetato può letteralmente sciogliersi.

L’acetato viene utilizzato per realizzare tende dall’aspetto lucido e fluido, anche se meno leggero di quello delle tende in seta.

tessuto acetato

– Tessuti per interni in Nylon o Poliammidica

E’ una fibra sintetica il cui nome deriva dalle abbreviazioni delle città di New York (NY) e Londra (Lon).

Di aspetto lucido e brillante, è resistente ad usura e strappi ed elastico; infatti viene spesso aggiunto alla fibre naturali per aumentarne resistenza e brillantezza.

Va lavato a basse temperature e, se la stoffa è bianca, tende ad ingiallire. Inoltre è infiammabile, a meno che non venga sottoposta a trattamento per ritardare le fiamme.

Il nylon viene usato per realizzare tende da interni, anche perché la sua elasticità permette di ottenere un bel drappeggio, e per le tende da esterni. Nelle foto abbiamo riportato due esempi di tessuti in nylon: per esterni e per interni.

tessuti in nylon ganitende

– Tessuti per interni in Poliestere o Pile

Fibra sintetica molto diffusa, sia da sola che mescolata ad altre fibre, in particolar modo il cotone che ne migliora le caratteristiche.

E’ una fibra morbida e calda, e la sua elasticità la rende difficile da gualcire. Poiché non assorbe l’umidità, tende a rimanere asciutta ma è anche poco traspirante. Non richiede particolari accortezze nel lavaggio e di solito non necessita di essere stirata.

tessuto in cotone e poliestere per tende e rivestimento d'interni>

tessuto con fantasia vintage in cotone e poliestere RIF: TR43

– Tessuti per interni in acrilico

E’ una fibra sintetica di aspetto simile alla lana. Morbida, voluminosa e calda, non gualcisce, resiste alla luce e agli agenti atmosferici. Viene spesso mescolata ad altre fibre, sia naturali che chimiche, aumentando la morbidezza e la facilità di stiraggio del tessuto.

E’ una fibra spesso apprezzata da alcuni vegani ed ecologisti poiché abbastanza simile alla lana senza essere di origine animale, mentre altri la criticano per l’artificiosità dei processi produttivi, giudicati poco rispettosi dell’ambiente.

E’ disponibile in molti colori che resistono bene ai lavaggi, purché a basse temperature, così come a bassa temperatura va effettuato lo stiraggio.

L’acrilico è usato non solo come tessuto per arredamento d’interni ma anche per le tende e l’arredamento da esterni, ovviamente con trattamenti impermeabilizzanti, rinforzanti etc.

Un tempo per fare tende da esterni si usava il cotone, ma l’acrilico è più robusto e leggero, non imputridisce a causa dell’acqua ed i suoi colori resistono molto meglio agli agenti atmosferici. Inoltre è inattaccato da tarme, muffe e microrganismi.

Svantaggi: è infiammabile ma può essere richiesto in versione ignifuga.

rivestimento cuscini per divano in tessuto acrilico da esterni mano morbida

rivestimento cuscini per divano in tessuto acrilico da esterni mano morbida RIF: CA66

tende su misura per mansarda in acrilico bianco doppiate con tessuto oscurante

tende per mansarda in acrilico bianco doppiate con tessuto oscurante RIF: TC118

teli passanti su gazebo in ferro e tende laterali scorrevoli in acrilico

teli passanti su gazebo in ferro e tende laterali scorrevoli in acrilico RIF: SE91

Sanforizzazione dei tessuti

Prima di acquistare tessuti per tende rivestimenti, soprattutto per rivestimenti sfoderabili di divani, poltrone e cuscini ovvero per tessili che prima o poi laverai, informati se il tessuto è stato sottoposto a sanforizzazione, ovvero ad un trattamento anti-restringimento.

In caso contrario il tessuto si restringe un po’ dopo il lavaggio, in misura diversa a seconda della composizione, per cui dovrai tenerne conto quando confezioni o fai confezionare le tue tende da interni o rivestimenti per la casa.

Va da sé che il nostro competente staff Gani ti farà presente la questione qualora tu richieda la confezione di tende o il rivestimento per interni con una delle nostre migliaia di stoffe disponibili.

E’, inoltre, a tua disposizione per ogni informazione o consiglio su tende da interni e rivestimenti per la casa.

Compila il form contatti per ricevere informazioni, consulenze o preventivi gratis sui tessuti per arredamento oppure contattaci in modo ancora più comodo su WhatsApp (339 3401813)!

Gani Tende